CAMPIONATO ITALIANO DI CULTURA GENERALE www.eccellenzenazionali.it
Premi in Palio: iPhone e ricariche cellulari per gli studenti - iPad e buoni spesa per i docenti - finanziamento alla scuola

17 febbraio 2017   
Una vera amicizia
di Giorgia, 2^A

Per me avere un “vero amico”significa avere una persona con cui condividere tutto, significa avere una persona di cui ti fidi, che non ti lascerà mai sola, significa avere una persona pronta ad affrontare ogni problema con te, significa avere una persona per cui vale la pena di piangere, perché sai che verrà ad asciugarti le lacrime. Io un tempo non credevo di poter incontrare una persona così, ma mi sbagliavo. Il 30 Marzo 2009 ho conosciuto Giada, una ragazza straordinaria, che ha un anno più di me e a cui sono molto legata. La conosco ormai da sette anni e lei per me é molto importante. Lei mi ha insegnato a non mollare davanti alle difficoltà, mi ha insegnato che, a volte, vale la pena correre dei rischi piuttosto che rinunciare. Mi ha insegnato che un amico c’é sempre, c’é se sei felice e se sei triste, per condividere con te ogni momento. Lei mi ha dimostrato che anche se in classi diverse e di età diversa, se due persone si vogliono bene, il resto non conta. E’ stata lei a ricordarmi quanto è importante essere se stessi e anche se questo ti allontanerà da molte persone, ti farà avere vicino quelle vere. Noi due passiamo quasi tutti i pomeriggi insieme, con Giada ho condiviso momenti fantastici che non potrei rivivere con nessun altro. Ci siamo conosciute che eravamo timidissime e quasi avevamo paura di rivolgerci la parola e siamo qui oggi che ci raccontiamo ogni singola cosa che ci succede. Io so ogni cosa di lei e lei sa tutto di me. Lei vede quando sto male senza che io le dica nulla, vede quando sono arrabbiata, quando piango dentro, anche senza lacrime, vede quando sono felice e in qualsiasi modo io mi senta lei è al mio fianco. Fin da quando eravamo bambine e giocavamo con le barbie, ci siamo promesse che qualsiasi cosa ci fosse successa io ci sarei stata e lei avrebbe fatto lo stesso con me e cosi è. Con lei ho passato tutte le estati, in piscina, al mare, in gelateria, con lei ho trascorso il capodanno, con lei ho fatto le mie più imbarazzanti figure e con lei ho fatto le mie più grandi risate. Mi ritengo fortunata ad aver coltivato un’amicizia cosi perché quando ti fermi e rifletti ti rendi conto delle persone che ti sono rimaste accanto sempre, nonostante tutto e tutti. Perchè molte persone entreranno e usciranno dalla nostra vita, ma solo i veri amici lasceranno un’ impronta nel nostro cuore. Io non credo possa esistere una vita senza amici, perché “veri o falsi” che siano ci insegnano sempre qualcosa: i “falsi amici” facendoci cadere, ci insegnano a trovare un modo per rialzarci e i “ veri amici “ ci tendono la mano e ci fanno capire che vale la pena lottare per essere di nuovo in piedi. Giada per me è una “ vera amica “ perché mi ha dimostrato che un amico è la cosa più bella che puoi avere e la migliore che puoi essere. Io spero che anche se lei il prossimo anno lei andrà alle superiori, noi continueremo ad essere come ora perché è anche grazie a lei se oggi sono ciò che sono, e se un giorno, questa amicizia dovesse finire il ricordo che è esistita dal mio cuore non se ne andrà mai, perché per me un amico puoi conoscerlo da una vita per poi accorgerti che non lo è in un secondo, ma puoi conoscerlo in un secondo per capire che lo rimarrà per tutta la vita.

visite articolo: 176

 

componente del giornale web
MONDONOTIZIE
diretto da
Bruna Scodeller
Secondaria I°
Galileo Galilei
di Breda di Piave (TV)