CAMPIONATO ITALIANO DI CULTURA GENERALE www.eccellenzenazionali.it
Premi in Palio: iPhone e ricariche cellulari per gli studenti - iPad e buoni spesa per i docenti - finanziamento alla scuola

11 ottobre 2017   
Anno 2155 a scuola con il computer
di Chiara Martinelli 2C Secondaria Scanzorosciate

unedi 25 settembre , abbiamo letto un breve racconto molto carino, di Isaac Asimov e tratto dal libro “La prova del nove”.Questo racconto si intitola “Anno 2155 a scuola con il computer”.

Isaac Asimov è stato uno scrittore e scienziato russo molto apprezzato e ha pubblicato cinquecento volumi,tra cui alcuni romanzi, gialli, di fantascienza, umoristici e per ragazzi.
Asimov scrisse molto tra il 1939 e il 1959, tra cui questo bellissimo racconto pubblicato nel 1951.

Questo racconto parla di Margie e Tommy, due bambini del ventiduesimo secolo che, un giorno, trovano un libro che descrive le caratteristiche del sistema scolastico del ventesimo secolo.
Margie, stupita ,riflette su quanto fosse stato bello e divertente avere un'istruzione “comunitaria” con un' insegnante in carne ed ossa.

L'autore in questo racconto vuole narrare e divertire, inoltre il lettore nel testo, descrive la sua idea di un futuro “tecnologico” parlando di professori meccanici.
I personaggi non vengono descritti con alcune loro caratteristiche ma si palesano attraverso le loro opinioni ed i loro pensieri: Margie e Tommy sono i protagonisti; il nonno e la mamma, i personaggi secondari.
IL racconto è di genere fantascientifico e fantastico, alcune volte anche un po' ironico.
La scrittura è semplice e in alcuni casi divertente. Il lessico è chiaro e si adegua ai personaggi.
Il racconto si svolge nella casa e nella stanza di Margie, mentre il tempo è definito, pure dal titolo.
ll testo costituisce un flashback,poichè Margie descrive nel suo diario quanto accaduto durante la giornata.
Nel testo, inoltre, Margie ha un nostalgico pensiero per la vecchia scuola e per i ragazzi che ci andavano sorridendo e divertendosi.

Nonostante i computer oggi sappiano aiutarci molto, io penso che alla base della crescita di ciascuno di noi, il rapporto umano con gli insegnanti e con i compagni sia molto importante e non può essere sostituito da nessun computer, nemmeno dal più intelligente.





visite articolo: 785

 

componente del giornale web
Articolo ventuno
diretto da
Adriana Savoca
Secondaria I°
Istituto Comprensivo "F. Nullo"
di Scanzorosciate (BG)