CAMPIONATO ITALIANO DI CULTURA GENERALE www.eccellenzenazionali.it
Premi in Palio: iPhone e ricariche cellulari per gli studenti - iPad e buoni spesa per i docenti - finanziamento alla scuola

08 dicembre 2018   
QUANTITATIVE EASING
di Roberta Pisani VA AFM , manga artist Federico Panaccio 1H Informatica

Durante la lezione di diritto, noi alunni dell'istituto A. Serra di Napoli abbiamo appreso la grande notizia che il governatore Mario Draghi della BCE, ha deciso che da dicembre 2018, gli acquisti dei titoli di Stato sul mercato verranno ridotti. Da gennaio 2019 gli investimenti termineranno. Molti di voi si staranno chiedendo che cosa sia questo Quantitavive Easing. Per avere più denaro per sostenere i loro servizi e le loro attività, gli Stati emetteranno titoli che potranno essere acquistati dai cittadini e dalle imprese, banche comprese. Ovvero, periodicamente, uno Stato potrà offre titoli che costano X con una scadenza, e si impegnerà a restituire i soldi a chi gli ha comprato quei titoli con una percentuale di interesse. Chi acquista i titoli, se vuole, può immetterli nel mercato o per non perderci troppo o per ricavarci qualcosa. Su " Il Sole 24 ore" è uscito un articolo che sostiene che sono in pochi a riconoscere che il piano prospettato da Mario Draghi di concludere il Quantitative Easing a dicembre sia un'ottima notizia per l'Italia, vediamo perché. Si suppone che il QE ha un effetto stimolante perchè produce magicamente sia crescita che inflazione. In realtà avviene sempre il contrario. Quando il QE giungerà al termine, l’aumento dei prestiti costituirà uno stimolo per l'Italia. Miglioreranno i profitti delle banche e il mercato azionario. “Crescerà l'accesso delle medie imprese italiane ai capitali. Più capitali, più spesa, più crescita – e più italiani felici e benestanti.” Quindi, dopo la fine del QE, il mercato dovrà fare a meno di un compratore abitudinario e disinteressato all'andamento dello spread.

visite articolo: 12.909

 

componente del giornale web
IL SERRAGLIO
diretto da
Susanna Califano - Susanna Califano
Commerciale / Scientifico
ANTONIO SERRA
di NAPOLI (NA)