CAMPIONATO ITALIANO DI CULTURA GENERALE www.eccellenzenazionali.it
Premi in Palio: iPhone e ricariche cellulari per gli studenti - iPad e buoni spesa per i docenti - finanziamento alla scuola

07 novembre 2018   
LA MUSICA STA CAMBIANDO
di  Mario Arpaia 5F, Matteo Andreozzi 4G e con la collaborazione di Fabio Andreozzi

Sembra una frase già detta ma in realtà è la verità!
In questi ultimi anni stiamo assistendo ad un fenomeno del tutto “bizzarro”. Molti produttori ed artisti di musica underground stanno venendo alla ribalta grazie alla diffusione di app di streaming musicale e a portali dedicati.
Questo fenomeno ha messo in contatto artisti sconosciuti con il pubblico in maniera diretta.
Ma questa musica quanto sta danneggiando il settore? Questa proliferazione sta in parte dando spazio ad artisti che hanno lavorato nell’ombra ma in parte sta creando una saturazione nel settore musicale, facendo spostare anche grandi artisti e produttori su progetti di stampo underground. Non per una questione qualitativa ma per una questione quantitativa e di ritorno di immagine.
Ma non solo la musica underground sta avendo successo in questo periodo, un altro genere musicale che sta vivendo il suo periodo di massimo splendore è il reggaeton (musica latino-americana).
Ormai le discoteche sono diventate le vecchie balere, in quanto il maggior genere musicale suonato dai dj è il reggaeton. Numerosi dj/producer famosi, negli ultimi due anni, hanno realizzato almeno una canzone in collaborazione (featuring in gergo radiofonico n.d.r.) con un artista latino.
Si può definire il reggaeton come nuova pop music? Non è possibile dire una cosa del genere, si può solamente dire che sono due generi distinti ma che hanno come punto comune lo stesso numero di ascolti (con ascolti si intende views, stream e riproduzioni).
Infine c’è un evento di cui tutti ne parlano sia sul web che sulla carta stampata, è il ritorno del vinile.
Il vinile ha continuato ad esistere anche con l’avvento dei Compact Disc (CD) in quanto nel mondo del djing ha continuato ad essere strumento di performance per i dj.
Il ritorno al vinile è più vicino di quanto sembra; la Sony ha di recente annunciato che chiuderà la sua fabbrica che produce Compact Disc (CD) in Indiana. Entro il 2020 i CD saranno pezzi di storia della musica.
Quindi rispolverate i vostri vecchi giradischi e le puntine che la festa sta per iniziare!

visite articolo: 535

 

componente del giornale web
IL SERRAGLIO
diretto da
Susanna Califano - Susanna Califano
Commerciale / Scientifico
ANTONIO SERRA
di NAPOLI (NA)