CAMPIONATO ITALIANO DI CULTURA GENERALE www.eccellenzenazionali.it
Premi in Palio: iPhone e ricariche cellulari per gli studenti - iPad e buoni spesa per i docenti - finanziamento alla scuola

12 giugno 2018   
IL “NOSTRO” SGUARDO SUL MONDO
di  Gabriella Fagnani


Il progetto interculturale "Noi e il mondo degli…animali" è stato approntato per stimolare nei bambini la curiosità e il desiderio di scoprire e conoscere realtà, ambienti naturali e organismi diversi da quelli che popolano i nostri territori. In tal senso esso ha visto la continuazione e l’implementazione di percorsi interculturali avviati in anni precedenti.
Le proposte, seppur diversificate nei contenuti in base alle fasce d’età coinvolte, hanno avuto come avvio - o conclusione - un'uscita didattica: la pianificazione che ha riguardato i bambini di 4 e 5 anni ha consentito come naturale compimento la gita al Parco delle Cornelle; le attività previste per i piccoli di 3 anni hanno tenuto conto, invece, degli animali della fattoria a seguito di una giornata trascorsa presso l'Asinoteca di Ornago.
La tematica del progetto è scaturita da alcune considerazioni: da sempre ai bambini piacciono gli animali e da sempre i nostri piccoli sono incuriositi dalle loro vite. Imparano presto il loro verso e tra le prime parole - dopo mamma, papà, pappa... - ci provano con bau, miao, bee… Gli animali delle fiabe abitano la loro infanzia e rendono affrontabili i grandi temi della vita: la paura, il coraggio, il mistero...
I Tre porcellini, Winnie de Pooh, la mitica Pimpa, l'elefantino Dumbo - tanto per citarne alcuni - fronteggiano le difficoltà e ne vengono fuori vittoriosi. Essi vivono avventure che danno una forma alle separazioni, alla paura di crescere e ai conflitti che diventano così meno angoscianti. Questi animali trovano sempre percorsi e opzioni contrastando tutto con la magia, con il coraggio, con l’energia e con gli amici…
Tutto questo ci fa pensare che, seppur diverse, le specie sono in dialogo tra loro e intrecciano legami forti forse perché hanno comuni bisogni di attaccamento, di calore, di amore e di sopravvivenza.
Il progetto intercultura è qualcosa in cui la "Perrault" crede molto. Lo scopo è quello di “mettere a contatto” tutti i bimbi della nostra scuola con elementi di mondialità imprimendo, oltre al concetto di un'ecologia ambientale efficace, anche quello di "un'ecologia umana", ovvero del rispetto verso se stessi e gli altri. L'auspicio è che questa modalità permetta la contaminazione delle differenze e le relativizzi, cosicché ciò che può essere un limite all’incontro, ne rappresenti invece la fine, divenendo la soglia che consenta l’incontro stesso.

visite articolo: 894

 

componente del giornale web
GIORNALE ISTITUTO
diretto da
Paola Martino - Mara Bologna - Elisabetta Citterio
dell'Infanzia / Primaria / Secondaria I°
I.C. Don L. Milani
di Vimercate (MB) (MI)