CAMPIONATO ITALIANO DI CULTURA GENERALE www.eccellenzenazionali.it
Premi in Palio: iPhone e ricariche cellulari per gli studenti - iPad e buoni spesa per i docenti - finanziamento alla scuola

23 agosto 2018   
Rimbaud e Jovanotti
di La redazione

Sono moltissimi i versi dedicati all'estate: proponiamo una poesia di Arthur Rimbaud (sensazione, 1870), con il commento di un poeta contemporaneo, Lorenzo Jovanotti (postato sul suo sito facebook il 21 giugno 2016)

"Nelle azzurre sere d'estate, andrò per i sentieri,

punzecchiato dal grano, a pestar l'erba tenera:

trasognato sentirò la frescura sotto i piedi

e lascerò che il vento mi bagni il capo nudo.

Io non parlerò, non penserò più a nulla:

ma l'amore infinito mi salirà nell'anima,

e me ne andrò lontano, molto lontano come uno zingaro,

nella Natura, lieto come con una donna."

Quando Arthur Rimbaud scrisse questi versi aveva 16 anni. Poi la sua vita si complicò parecchio (o si semplificò, dipende dai punti di vista) ma solo perché si realizzassero fino in fondo tutti i propositi di questa poesia. Nonostante possa apparire un'invocazione innocua e perfino sdolcinata di momenti idilliaci a starci attenti è molto di più, è un tentativo di strappare alla vita la sua essenza, è una sfida lanciata, disposti a pagare ogni prezzo possibile per essere liberi, e "lieto come con una donna" (non è pazzesco questo verso?).
Eccole, le sere d'estate, sono arrivate, e che l'amore infinito ci salga nell'anima!

visite articolo: 160

 

componente del giornale web
Il Meneghini - periodico on line dell'IIS Meneghini di Edolo (BS)
diretto da
Paola Trotti
Istituto superiore
Istituto di Istruzione Superiore "F. MENEGHINI"
di Edolo (BS)