CAMPIONATO ITALIANO DI CULTURA GENERALE www.eccellenzenazionali.it
Premi in Palio: iPhone e ricariche cellulari per gli studenti - iPad e buoni spesa per i docenti - finanziamento alla scuola

26 agosto 2018   
Ubaldo Diciotti
di Anna Maria Galimi

In questi giorni si è parlato a lungo dei migranti costretti a rimanere sulla
nave Diciotti a Catania per un provvedimento del nostro Paese.
L'Albania, l' Irlanda e la Cei si sono rese disponibili per ospitare nei loro
territori i migranti.
Che cos'è la Diciotti?
La Diciotti è un pattugliatore d’altura CP941 che fa parte della classe
Dattilo. Fu varata nel 2013 ed è tra le imbarcazioni che nel 2014 hanno
partecipato alle operazioni all’isola del Giglio, dove era naufragata la
Costa Concordia.
Perché ha tale nome?
Deve il suo nome al cognome del generale dell’esercito italiano
Ubaldo Diciotti, nato a Lucca nel 1878 e morto nel 1963.
Partecipò alla Prima guerra mondiale e dal 1919 si occupò della gestione
dei porti e degli affari marittimi successivi all’armistizio tra Italia e
l’Impero austro ungarico. Negli anni successivi fu Comandante in diversi
porti e nel 1930 andò negli Stati Uniti, dove partecipò alla riorganizzazione
del porto di New York (vicino al quale, a Ellis Island, arrivavano i migranti,
molti dei quali italiani). Alla fine degli anni Trenta fu mandato a Tripoli, in
Libia, con l’incarico di Commissario Straordinario e Comandante del
Porto. Tornò in Italia nel 1941 e, nonostante avesse superato i limiti di età
previsti, gli fu assegnata la Direzione generale della Marina mercantile.
Ricoprì l’incarico fino al 1943, quando scelse di non aderire alla Repubblica Sociale Italiana. Nel 1941 a Diciotti fu conferita la Medaglia d’argento al valore militare.

visite articolo: 213

 

componente del giornale web
LEONARDO
diretto da
Lidia Panizzon
Secondaria I°
I.C. "VIA DEI BOSCHI"
di NERVIANO (MI)