CAMPIONATO ITALIANO DI CULTURA GENERALE www.eccellenzenazionali.it
Premi in Palio: iPhone e ricariche cellulari per gli studenti - iPad e buoni spesa per i docenti - finanziamento alla scuola

02 dicembre 2018   
Ci stiamo ancora evolvendo?
di Bartolomeo Panfilo classe 3^ B

Ieri mi sono fatto questa domanda: ‘noi umani ci stiamo ancora evolvendo?’

Così mi sono documentato a riguardo ed ho scoperto un sacco di informazioni utili e credo che possano interessare anche a Voi.

Poiché l’evoluzione è un processo graduale che trasforma il DNA nell'arco di più generazioni successive e i suoi segnali nei secoli più recenti e vicini a noi sono troppo deboli per poter avere una risposta adeguata.

Molti studi dimostrano che la selezione naturale ha operato sul nostro codice genetico dei cambiamenti recenti per un processo di adattamento allo stile di vita moderno ("recenti" in termini evolutivi significa nell'arco delle ultime migliaia di anni, quindi il lasso di tempo considerato è molto ampio).

Attualmente due nuove ricerche aggiungono sostanza a questa ipotesi poiché affermano che siamo ancora una specie in trasformazione.

I ricercatori hanno confrontato il DNA di 150 europei vissuti tra i 5500 e i 3000 anni fa con quello di 305 europei moderni loro discendenti.

Questa comparazione ha consentito di studiare alcuni processi evolutivi avvenuti negli ultimi 6000 anni.
?Gli scienziati hanno osservato che, nel tempo, alcune variazioni su geni che regolano il metabolismo dei carboidrati: dalla dieta ricca di proteine dei cacciatori-raccoglitori, si è passati ad un'alimentazione tipicamente zuccherina, a base di cereali.

Abbiamo dovuto adattarci e non abbiamo ancora finito!

Altre prove di cambiamenti evolutivi sono state osservate, ma non è ancora chiaro che cosa comportino queste trasformazioni.

E’ probabile che a dare inizio ai nuovi cambiamenti potrebbe essere stata la vicinanza abitativa con altri umani avvenuta circa 6000 anni fa.

Il vivere insieme portò a sviluppare una risposta all'esposizione a determinate malattie che si diffuse per il sovraffollamento o per il contatto ravvicinato con gli animali da allevamento.

Facendo un confronto con il mondo attuale la verifica ha evidenziato che sfortunatamente ci troviamo in un processo chiamato ‘estinzione di massa’ infatti sono state calcolate, negli ultimo 50 anni, ben 5 specie estinte ogni anno!

Due processi invece sono parsi particolarmente "protetti" da mutazioni, con pochi cambiamenti evolutivi nell'arco di tempo considerato e più precisamente quello che porta alla formazione di cellule uovo e il potenziamento a lungo termine.

Questa sofisticata tecnica ha permesso anche di identificare alcuni cambiamenti evolutivi nel DNA delle popolazioni dell'Asia orientale, meno studiato rispetto a quello occidentale, che coinvolgono il sistema immunitario.

Alla luce di quanto emerso da alcune ricerche il risultato ottenuto pone in evidenza che l'evoluzione sia un processo veloce e tipico anche dell'era moderna.

Per capire come l’evoluzione stia procedendo occorre - dicono gli scienziati - identificare le pressioni selettive moderne, cioè le molle interne o ambientali che innescano le trasformazioni che sono molto diverse da quelle di 5 mila - 10 mila anni fa.

Spero che l'articolo vi sia piaciuto. Vi do appuntamento al prossimo. Ciao!

visite articolo: 880

 

componente del giornale web
FOSCARINI NEWS
diretto da
Raffaele Vallone - Giancarlo Calatafini
Secondaria I°
Convitto Nazionale Marco Foscarini
di VENEZIA (VE)