CAMPIONATO ITALIANO DI CULTURA GENERALE www.eccellenzenazionali.it
Premi in Palio: iPhone e ricariche cellulari per gli studenti - iPad e buoni spesa per i docenti - finanziamento alla scuola

19 maggio 2017   
Sognare con un libro
di Giulio e Giovanni CLASSE 2D plesso di Gazzo Padovano



Non solo smartphone, computer e tablet per i giovanissimi. C’è ancora chi affida a carta e inchiostro pensieri e sensazioni che possono diventare spunto per un libro. È il caso di “Sono qui”. Questo è il titolo del libro di Noemi Antonello di Onara di Tombolo. L’autrice spiega che non è un libro autobiografico, ci sono alcune parti per lo più relative a fatti tristi, il resto è frutto dell’immaginazione. Un libro che parla dei nostri tempi con il quale ognuno può immedesimarsi nelle situazioni e nei problemi dei protagonisti.
Noemi ha scritto il libro solo per la pura voglia di farlo. Aiutata dalla famiglia è riuscita a scrivere un libro che riguarda un po’ la vita di tutti noi.

In quest’ultimo decennio di sviluppo tecnologico, le persone hanno cominciato a tralasciare sempre di più il puro benessere della scrittura e della lettura di un libro. Nonostante la sua giovane età questa ragazza ha avuto la volontà e il tempo (cosa che in quest’ultimo periodo sta diminuendo perché tutto dev’essere come le auto: veloce) per cimentarsi nella stesura di una narrazione. Quest’idea (ottima) è anche un buon esempio per le nuove generazioni che tendono a giudicare un libro come antiquato (soprattutto se molto voluminoso!). Questo è il pensiero maggiormente diffuso negli adolescenti italiani. Diversa è la situazione in alcuni Paesi del Nord-Europa, come in Islanda dove un islandese su dieci ha pubblicato o pubblicherà un libro. Speriamo che la situazione cambi e si avvicini di più a quella islandese.

visite articolo: 846

 

componente del giornale web
RAGA TIME
diretto da
Gianna Simioni
Primaria / Secondaria I°
Istituto Comprensivo "Tintoretto"
di Grantorto (PD)