GIORNALE BENEMERITO DI ALBOSCUOLE   ASSOCIAZIONE NAZIONALE DI GIORNALISMO SCOLASTICO
TARGA D'ARGENTO DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA
Farò del mio peggio News - il giornale web della scuola O. Grassi di SAVONA (SV) diretto da Vincenzo D'Amico - Vincenzo D'Amico
Liceo Scientifico - Dirigente scolastico: Fulvio Bianchi - www.alboscuole.it/farodelmiopeggionews - lettori 59.816

Premi Nazionali: 2007 2008 2009 2010 2011 2012 2013 2014
prima pagina archivio articoli redazione
20 marzo 2015   
Violenza sui bambini
di madalina bran

La violenza minorile, un fenomeno quasi invisibile alla società e varie volte impunito, è purtroppo diffuso in ogni ambito. Nel mondo centinaia di milioni di bambini, ragazzi di ogni età sono stati vittime di abusi. Proprio per questa ragione sono state lanciate numerose campagne per tutelare i minori vittime di violenze. Le forme più frequenti di violenza sono quella domestica, familiare, armata e anche il lavoro minorile. Migliaia di bambini sono vittime di sfruttamento sessuale e nei peggiori dei casi il fatto non viene nemmeno rivelato; in altri casi soltanto una piccola percentuale riceve un aiuto specialistico. Nei conflitti armati i bambini sono esposti a uccisioni, al reclutamento o vengono utilizzati come soldati. Gli episodi di ...


20 marzo 2015   
Charlie Hebdo e la libertà di espressione
di madalina bran

L'attentato terroristico contro la sede del giornale satirico Charlie Hebdo, avvenuto il 7 gennaio, ha causato terrore nella città di Parigi e un notevole numero di vittime. "Charlie Hebdo" è un giornale settimanale satirico francese, il cui spirito è sarcastico, quasi offensivo e irrispettoso; pubblica vignette e articoli riguardanti la politica e la religione. I due individui mascherati e armati che fecero irruzione negli uffici del giornale non hanno accettato l'ironia con cui il giornale ha proposto le vignette su Maometto. Anche se 'Allah è grande', "Charlie Hebdo" è libero di esprimere il proprio pensiero e le proprie idee, in quanto la libertà di manifestazione del pensiero è un diritto dell'uomo. La satira deve essere totalmente l ...


04 marzo 2015   
Il prezzo del sapere
di cesare trucco

Gli studenti sono sempre più indebitati. La bolla dei prestiti agli studenti negli Stati Uniti assume proporzioni sempre più preoccupanti. Secondo uno studio della Federal reserve di New York pubblicato il 17 febbraio, alla fine del 2014 il totale dei prestiti agli studenti ha raggiunto i 1.160 miliardi di dollari, una cifra superiore al debito accumulato dalle carte di credito in tutto il paese. Negli ultimi tre mesi del 2014 i prestiti agli studenti sono aumentati dell’11,4 per cento. Questo tipo di credito riguarda 40 milioni di statunitensi, ognuno dei quali deve restituire in media 30mila dollari (Federal Reserve Bank of New York, su Internazionale feb 2015).


04 marzo 2015   
Giordano Bruno:il filosofo martire del libero pensiero
di cesare trucco

Roma, Campo de' Fiori 17 febbraio 1600. Scusate il ritardo, ma vogliamo ugualmente ricordare l'anniversario del rogo in cui fu ucciso dalla Chiesa cattolica Giordano Bruno, lo scienziato che predisse gli "infiniti mondi" che oggi la scienza conferma, “il filosofo che preferì scommettere su un aldiquà ...


04 marzo 2015   
#TheDress
di alessia martini

Durante gli scorsi giorni sul web è avvenuta una discussione tra persone di tutto il mondo a causa del colore di un vestito, la cui foto è stata postata da una donna su Tumblr. L'oggetto delle divergenze, infatti, ad alcuni appare blu e nero mentre ad altri bianco e oro. In realtà, secondo neuroscienziati ...

04 marzo 2015   
L'invenzione dello spauracchio-ISIS
di cesare trucco

L'invenzione dello spauracchio-ISIS, per adesso, appare solo funzionale alla NATO per dispiegare truppe ed aviazione in Medio Oriente e nel Nord Africa. Del resto l'ISIS rappresenta un fantasma davvero congeniale per alimentare le paure, i pregiudizi ed il senso di superiorità morale ed intellettuale ...


04 marzo 2015   
PER PAURA DI PERDERE TUTTO SIAMO DISPOSTI A FARE QUALSIASI COSA
di ilaria rizza

Cosa significano sette minuti per un operaio? “Meglio perdere sette minuti di pausa che il posto di lavoro” sostiene la maggioranza, ma c'è anche chi è disposto a rischiare affinché non gli vengano negati. La decisione spetta al consiglio, composto da undici operaie, in rappresentanza di altre centinaia, guidate da Bianca, loro portavoce. La fabbrica ha deciso di non chiudere, escludendo la possibilità di licenziare il personale; ha posto tuttavia un'unica condizione: la sola riduzione di sette minuti dall'intervallo degli operai. La scelta, apparentemente scontata, specialmente in un momento di crisi, in cui molte fabbriche stanno chiudendo, e la certezza di un salario non è da sottovalutare, si rivelerà, invece, molto dibattuta e sofferta. Questo ...


03 marzo 2015   
ANALISI DEL ROMANZO : "Un anno sull'altipiano" di E. Lussu
di Francesca Ceravolo

Il romanzo " Un anno sull'altipiano" è il racconto di un ufficiale che ha partecipato di persona alla guerra, l'autore svolge il ruolo di narratore che, all'interno del libro, spesso si perde in riflessioni personali. L'autore è Emilio Lussu, nato il 4 dicembre 1890 Armungici, paesino in provincia di Cagliari, crebbe in una famiglia di proprietari terrieri e dimostrò da subito una grande determinazione. Dopo il liceo classico si laureò a Cagliari in giurisprudenza, poco dopo entrò a far parte del "Partito sardo d'azione". Dichiarandosi un acceso interventista, entrò in guerra come soldato della Brigata Sassari. Nel 1918 il conflitto terminò. Dopo questa tragica esperienza, dalla quale fu segnato, cambiò completamente sia come persona che nelle ...


04 marzo 2015   
Sotto le nuvole
di Francesca Ceravolo

Alzo gli occhi al cielo e sopra di me trovo una nuvola completamente bianca. Ho paura del bianco, perché è l'unico colore che non ha forma, né sfumatura, l'unico colore che non è definito, il bianco è ovunque, anche dentro di noi. A pensarci bene è anche nella nostra bandiera, è al centro con a lato ...


20 febbraio 2015   
Nati così, in un posto in cui le masse trasformano i cretini in eroi di successo.
di Erinda Haklaj

Henry Charles Bukowski, poeta tedesco della seconda metà del Novecento, scrive la poesia "Dinosauria, noi" poco prima della sua morte, nel 1993 concentrandosi principalmente sul lento decadimento dell'uomo in un periodo di corruzione sia a livello politico che sociale. Massa è la parola chiave sulla ...

25 febbraio 2015   
Cosa sei? Musulmano? No, umano.
di Erinda Haklaj

"Se non si può dire che non tutti gli islamici sono terroristi, è evidente che tutti i terroristi sono islamici e che molta violenza viene giustificata in nome di una appartenenza religiosa e culturale ben precisa". Per questo, e alla luce della presenza dei tanti alunni stranieri nelle nostre scuole ...


19 febbraio 2015   
Laicità all'italiana
di Davide Laiolo

La presenza dello Stato Vaticano sul suolo italiano ha sempre portato ad un condizionamento della politica statale, nonostante si tratti sulla carta di una istituzione laica. Questa influenza si ritrova anche nel sistema scolastico sotto diverse forme come la presenza dei crocifissi nelle aule di molte ...


03 marzo 2015   
La cultura ha la faccia di una talpa
di Riccardo Marciano

intervista alla Prof.ssa Rosanna Lavagna, esponente dell'Associazione culturale savonese "la talpa con gli occhiali". Qual è il motivo di questo nome? Il nome rappresenta una talpa che, come si sa, è un animaletto cieco che esce dalla terra e inforca un paio di occhiali per scoprire il mondo e capirlo a pieno. E noi grazie al nome cerchiamo di dare una spinta culturale in più a tutte le persone interessate. Quando è nata l'associazione? E quali sono state le prime iniziative? La talpa è nata circa 6 mesi fa e in questi sei mesi abbiamo avuto la possibilità di lanciare diverse iniziative. La prima è stata la proiezione di un film, in collaborazione con l' UAAR (Associazione Atei e Agnostici Razionalisti), poi, come seconda iniziativa, abbiamo ...


04 marzo 2015   
L'immigrazione di ieri e di oggi: fenomeni da non sottovalutare
di Gabriele Vitiello

Fra i tanti avvenimenti che hanno caratterizzato la storia, uno dei più importanti e sicuramente l'emigrazione. I motivi per cui le persone vanno all'estero sono la religione, la politica, ma soprattutto la situazione economica. Fin dalla preistoria, l'uomo si spostava da un territorio all'altro, in ...


04 marzo 2015   
Il Giorno della Memoria
di Gabriele Vitiello

Il Giorno della Memoria è una ricorrenza istituita con la legge n. 211 del 20 luglio 2000 dal Parlamento italiano che ha in tal modo aderito alla proposta internazionale di dichiarare il 27 gennaio come giornata in commemorazione delle vittime del nazionalsocialismo (nazismo) e del fascismo, dell'Olocausto e in onore di coloro che a rischio della propria vita hanno protetto i perseguitati. Il testo dell'articolo 1 della legge così definisce le finalità del Giorno della Memoria: “ La Repubblica italiana riconosce il giorno 27 gennaio, data dell'abbattimento dei cancelli di Auschwitz, Giorno della Memoria, al fine di ricordare la Shoah (sterminio del popolo ebraico), le leggi razziali, la persecuzione italiana dei cittadini ebrei, gli ...