ALBOSCUOLE   ASSOCIAZIONE NAZIONALE DI GIORNALISMO SCOLASTICO
TARGA D'ARGENTO DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA
Farò del mio peggio News - il giornale web della scuola O. Grassi di SAVONA (SV) diretto da Vincenzo D'Amico - Vincenzo D'Amico
Liceo Scientifico - Dirigente scolastico: Fulvio Bianchi - www.alboscuole.it/farodelmiopeggionews - lettori 72.376

Premi Nazionali: 2007 2008 2009 2010 2011 2012 2013 2014
prima pagina archivio articoli redazione
11 febbraio 2017   
Parole, parole, parole ...
di Caterina Canepa

La musica ha assunto spesso nel corso dei decenni il ruolo di strumento attraverso il quale poter affrontare argomenti anche di un certo rilievo. Ciò si può notare in particolare con Fabrizio De Andrè, che con la musica ha toccato tematiche importanti, come il massacro degli indiani d'America (definizione impropria derivata da Cristoforo Colombo che credette di essere arrivato nel subcontinente indiano, definendo gli abitanti di tale luogo Indiani appunto; il termine corretto sarebbe invece: nativi americani). Si son presi il nostro cuore sotto una coperta scura sotto una luna morta piccola dormivamo senza paura fu un generale di vent'anni occhi turchini e giacca uguale fu un generale di vent'anni figlio d'un temporale C'è ...


11 febbraio 2017   
Il ritorno del re
di Andrea Lagati

Roger Federer ha vinto per la quinta volta, l' Australian Open, torneo che apre la stagione del Grande Slam. Lo svizzero, che attualmente si trova al diciannovesimo posto nella classifica mondiale, torna a battere il suo storico rivale, lo spagnolo Rafa Nadal, in uno scontro senza esclusione di colpi. Per Roger, idolo di diverse generazioni di tennisti, questa vittoria rappresenta il diciottesimo titolo del grande slam, e la dodicesima vittoria contro Rafa in 35 incontri. Procediamo adesso all' analisi del match. Prima di iniziare, il pubblico è gia in delirio, sicuro di aver speso bene i propri soldi, preparandosi ad assistere ad uno dei più emozionanti e rari spettacoli che lo sport mondiale possa offrirci. Il primo set si apre con un ruggente ...


31 gennaio 2017   
Quante novità questa maturità!
di Ilaria Rizza

Più di Trump, più dell' Isis, più delle catastrofi naturali e dei disastrosi incidenti stradali, nelle scuole di tutto il Paese, nelle bocche di studenti e insegnanti scorrono gioiosi apprezzamenti o argute lamentele riguardo alla nuova riforma che concerne l'esame di maturità. Ciò si verifica perché, oltre ad essere la scuola il luogo dove meno vengono affrontati i problemi della società - per dedicarsi maggiormente all'ardua lotta di terminare il programma o cimentarsi nell'affannata corsa ai voti -, tale riforma coinvolge milioni di ragazzi e sta ridimensionando l'assetto scolastico italiano. I due aspetti a ben pensarci sono interconnessi, la riforma è arrivata come una liberazione, agli occhi di noi studenti, frustrati quotidianamente ...


31 gennaio 2017   
L' Evoluzione della democrazia
di Laura Del Sordo

Il 2016 è stato un anno particolarmente importante per la politica internazionale, contrassegnato da eventi come le Elezioni presidenziali statunitensi e la Brexit: due vittorie per i leader populisti. Anche in Italia i partiti populisti sottopongono il governo ad una pressione sempre crescente e questo è stato uno dei motivi per cui la riforma costituzionale proposta dal governo Renzi è stata bocciata al referendum popolare. In questi anni si è assistito ad una perdita di fiducia del popolo verso la politica. I partiti populisti cavalcano l'onda del malcontento generale e lo sfruttano per ottenere il consenso di potenziali elettori, aiutati dai grandi media come i Social Network. Come scrivono i giornalisti svizzeri Grasseger e Krogerus del ...


31 gennaio 2017   
Un minuto di pensieri
di Martina Brocchi

La giornata della memoria, una giornata importante che però spesso non viene compresa a fondo, viene ricordata senza capire davvero ciò che sta dietro alla ricorrenza, magari senza neanche rendersene conto. Ed è quello che è successo a me per molti anni. Sin da piccoli, a scuola, ogni 27 gennaio si fa un minuto di silenzio e le maestre dicono: «Pensate a quello che è successo, alle persone innocenti uccise per nulla». Ho sempre avuto difficoltà a riflettere su ciò: nella tranquillità della mia vita queste emozioni sono sempre state estranee, e per questo lontane, complicate da identificare. Non vi ho mai dato tanto peso, pensavo che fosse abbastanza normale non riuscire ad immedesimarsi in quelle situazioni e a sentire quelle emozioni fino ...

31 gennaio 2017   
INNOVAZIONI TECNOLOGICHE CHE CI HANNO CAMBIATO LA VITA
di Caterina Canepa

1) Aeroplani Il primo velivolo da guerra ha solcato i cieli nel primo conflitto mondiale, ed è stato poi impiegato dal 1930 da alcune aziende come servizio per la distribuzione della posta e il trasporto passeggeri. I primi aerei a reazione fanno invece la loro comparsa verso la fine della seconda guerra mondiale, mentre l’era del trasporto passeggeri inizia ufficialmente nel 1952. Una vera rivoluzione: attraversi il mondo in un solo giorno. 2) Vaccini e antibiotici Molti rimedi contro alcune malattie infettive mortali sono stati sviluppati nel XIX secolo ma ci sono voluti decenni, se non secoli, prima che fossero prodotti vaccini e antibiotici in una quantità tale da combattere ed eliminare l’ultimo virus responsabile. 3) Bomba atomica ...


31 gennaio 2017   
Assassini al cinema
di Andrea Lagati

Dopo numerosi anni passati davanti alla console a giocare all' omonimo videogioco, è uscito nei cinema italiani Assassin's Creed, un film prodotto e diretto da Justin Kurtzel e Michael Fassbender, che interpreta anche il ruolo del protagonista Callum Lynch. Nell' universo di Assassin's Creed, Callum è costretto a rivivere i ricordi di un suo antenato vissuto ai tempi dell' inquisizione spagnola, attraverso una macchina costruita da una famosa azienda: la Abstergo Industries. Il protagonista sarà quindi catapultato all' interno della millenaria lotta tra templari e assassini. I primi combattono per l'ordine del mondo e il controllo di esso, gli ultimi che aspirano alla libertà dell' umanità. Questo film ha preso spunto dalla famosissima saga ...


31 gennaio 2017   
Amore in libertà vigilata
di Martina Brocchi

«Mamma, papà, io e il mio compagno abbiamo deciso di sposarci». Che bella notizia! Quale genitore non vorrebbe vedere la propria figlia felicemente sistemata, con un uomo che la ama e si prende cura di lei? Sicuramente si festeggerà e ci sarà un sentimento comune di gioia. E se a pronunciare quella frase fosse il proprio figlio? Per molte persone la reazione non sarebbe la medesima, eppure sii tratta sempre di un matrimonio tra due persone che si amano. Le reazioni contrarie al matrimonio tra omosessuali si trovano più frequentemente in ambito religioso, precisamente nella Chiesa Cattolica. Per essa l'unione di due individui dello stesso sesso è qualcosa di immorale, di blasfemo. La religione Cattolica è in teoria la più diffusa nello stato ...


31 gennaio 2017   
FRASI CELEBRI (indovina l'autore!)
di Caterina Canepa

Indovinare gli autori delle seguenti frasi: 1) L'ignorante parla a vanvera, l'intelligente parla poco, 'o fesso parla sempre. 2) Certo l'ultima causa dell'essere non è la felicità; perocché niuna cosa è felice. 3) Ho impiegato quattro anni per dipingere come Raffaello ma una vita intera per dipingere come un bambino. 4) La mia libertà finisce dove comincia la vostra. 5) Qui si fa l'Italia o si muore! 6) Questo è un piccolo passo per l'uomo ma un grande passo per l'umanità. 7) Si direbbe che persino la Luna si è affrettata stasera. Osservatela in alto, a guardare questo spettacolo […]. Tornando a casa, troverete i bambini. Date loro una carezza e dite: “Questa è la carezza del Papa”. Troverete forse qualche lacrima da asciugare, abbiate ...


31 gennaio 2017   
Periferia = degrado?
di Caterina Canepa

Con il trascorrere del tempo la società ha subito, e subisce, mutamenti che concernono vari ambiti: moda, design, urbanistica e tutto ciò ha dei risvolti che possono essere sia positivi sia negativi. Nel secondo dopoguerra si è assistito al “boom” economico che ha comportato il trasferimento di molte persone dal sud al nord Italia e, soprattutto, dalle campagne alle città. Si è dunque presentato un problema già riscontrato nel corso della storia con la Rivoluzione Industriale ossia l'inadeguatezza delle soluzioni abitative che non erano in grado di accogliere questi nuovi abitanti e dunque di soddisfare i loro bisogni. Sono state trovate quindi alternative, spesso ritenute temporanee, che sono invece perdurate nel tempo. Si è assistito perciò ...

31 gennaio 2017   
Che cosa possiamo fare?
di Caterina Canepa

I recenti eventi naturali che hanno interessato la penisola italiana hanno portato nuovamente alla luce delle problematiche conosciute. In particolare, negli ultimi anni abbiamo assistito ad alluvioni e terremoti che hanno causato danni ingenti e, purtroppo, la morte di molte persone. Risulta quindi spontaneo porsi una domanda, sulla quale l'opinione pubblica e le istituzioni mostrano di voler rispondere anche se non sempre ciò accade, ossia: “si sarebbe potuto agire in modo che la catastrofe naturale non avesse un tale effetto sulla popolazione?”. La risposta è complessa ma è necessario, oggi più che mai, analizzare la questione. Già in passato l'uomo si è posto il problema del rapporto uomo-natura, dapprima ponendolo come materia di studio ...


31 gennaio 2017   
Un'alimentazione corretta ci aiuta a vivere meglio
di irene garrone

L'alimentazione è senza dubbio uno degli aspetti più importanti della nostra esistenza. Spesso sentiamo pronunciare la frase: "Siamo quel che mangiamo". È davvero così? Sicuramente il cibo che introduciamo nel nostro corpo modifica l'organismo stesso. Quindi è fondamentale conoscere le caratteristiche di un'alimentazione sana e bilanciata che ci permetta di vivere nel miglior modo possibile. Nella maggior parte dei casi, però, non poniamo attenzione a ciò che mangiamo, commettendo peccati di gola e trascurando gli alimenti cardine di una dieta equilibrata.  Come afferma Massimo Volpe, presidente della Siprec, pochi individui sono in grado di giudicare la salubrità di un alimento e la maggior parte delle persone si nutre in modo disorganizzato. ...


20 dicembre 2016   
Immigrazione: pro e contro
di Stefano Peluffo

In Italia è in forte crescita l'arrivo di profughi, essi sono per lo più originari dell'Africa occidentale e fuggono dalle loro terre natie a causa di guerre e povertà. Uomini, donne e bambini arrivano con mezzi di fortuna (barconi malconci e sovraffollati) con la speranza di essere accolti e spesso di proseguire il proprio viaggio; molte volte però trovano davanti a sé un muro d'indifferenza e di egoismo che non consente loro di integrarsi nella società. Sono moltissimi anche i volontari, sia coloro che si occupano dell'accoglienza portando in salvo migliaia di vite umane da barconi che affondano, sia coloro che si occupano del loro mantenimento procurando loro vestiti, cibo ed un riparo adeguato. La percentuale degli italiani che si schiera ...


20 dicembre 2016   
… E LA NOSTRA TERRA CONTINUA A TREMARE …
di Maya Calamano

L’estate 2016 è stata caratterizzata da una serie di eventi sismici che hanno interessato il nostro paese. Il piccolo paesino di Amatrice si stava preparando alla famosa “sagra degli spaghetti all’amatriciana” che ogni anno richiama turisti da ogni parte del mondo. Tutto sembrava filare “liscio come l’olio”, i piccoli alberghi registravano il tutto esaurito, i magazzini colmi di ogni ben di Dio quando, nella notte del 24 agosto, la terra iniziò a tremare. La forte scossa di terremoto, di magnitudo 6,0 (scala Richter), con epicentro situato lungo la valle del Tronto, tra i comuni di Accumoli e di Arquata del Tronto, portò morte e distruzione, non solo in questi due paesi ma in molti centri confinanti. Le vittime furono 299, diversi paesi ...


20 dicembre 2016   
IL LUPO IN ITALIA
di Sara Gualdi

Quanti sono? Dove sono? Quali benefici e quali danni portano? Il lupo oggi è una presenza stabile in Italia, ma non è sempre stato così. Infatti a partire dalla fine del 1800 il numero di questi animali si è ridotto drasticamente fino a causarne quasi l'estinzione: 100 esemplari in tutta Italia all'inizio degli anni '70. Perché si è arrivati a toccare una soglia così bassa? Per poter rispondere a questa domanda bisogna sapere che il lupo era in diretta competizione con gli allevatori e che per questo era visto come minaccia, quindi molti esemplari vennero uccisi ogni giorno. Si è arrivati addirittura ad assumere i "lupari", ossia cacciatori di lupi che oltre a eliminare gli esemplari adulti, sterminavano anche intere cucciolate. Dal 1973, ...