ALBOSCUOLE   ASSOCIAZIONE NAZIONALE DI GIORNALISMO SCOLASTICO
TARGA D'ARGENTO DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA
Il Gallo Strillone
on line
- il giornale web della scuola I.T.C. A. GALLO di AVERSA (CE) diretto da Salvatore Giordano
Istituto Tecnico per il Turismo / Istituto Tecnico Commerciale - Dirigente scolastico: Vincenza Di Ronza - www.alboscuole.it/111571 - lettori 33.234

Premi Nazionali: 2010 2011 2012
prima pagina archivio articoli redazione
26 febbraio 2018   
"PERMETTA DUE DOMANDE...?" - Uno studente a colloquio con la nostra Preside
di A cura di GENNARO DELL'AVERSANA

1. DA QUANTO TEMPO RICOPRE IL RUOLO DI DIRIGENTE SCOLASTICO DEL NOSTRO ISTITUTO? E QUALE FU LA SUA PRIMA IMPRESSIONE?
- Questo è il sesto anno e il tempo sembra essere volato… La mia prima impressione? Che fosse una Scuola di grandi potenzialità.

2. SE DOVESSE ELENCARE I PUNTI DI DEBOLEZZA E I PUNTI DI FORZA DEL NOSTRO ISTITUTO, QUALI SAREBBERO?
- Il mio primo pensiero, per quanto riguarda i punti di debolezza, va alla necessità di effettuare interventi di miglioramento alla struttura: gli anni passano, anche per una scuola relativamente “giovane”. Quest’anno, grazie a Provincia e Regione stiamo affrontando e risolvendo alcuni annosi problemi, progettando anche interventi nell’ambito della programmazione europea per l’edilizia scolastica. Su un altro versante, sento molto forte la necessità di far diminuire il numero degli insuccessi e degli abbandoni. Passando ai punti di forza, direi che sicuramente possiamo contare sulla qualità delle risorse umane e sulla disponibilità di tutto il personale che a vario titolo opera nella scuola.

3. CHE TIPO DI RAPPORTO HA INSTAURATO CON GLI STUDENTI DELLA NOSTRA SCUOLA?
- Faremmo prima a chiedere agli interessati? Scherzo. Sono sempre in ascolto, lavorando con loro alla risoluzione dei problemi e al superamento delle difficoltà. Sono sempre convinta che “Tutto ciò che ho per difendermi è l’alfabeto: è quanto mi hanno dato al posto di un fucile” (Philip Roth)

4. ABBIAMO SAPUTO DELL'ARRIVO DEI FONDI PER LA RIQUALIFICAZIONE DELLA BIBLIOTECA DEL NOSTRO ISTITUTO. QUALI SONO I PROGETTI A QUESTO PROPOSITO?
- Ci riferiamo al progetto IRead, “biblioteche innovative”. Il progetto si propone la riqualificazione della biblioteca scolastica, incluso l'utilizzo di spazi verdi esterni, già serviti da wifi (creazione di un’area attrezzata con panchine/libreria per favorire percorsi di lettura "open air"). Data la centralità dell’Istituto,"IRead" creerà luoghi di aggregazione sociale accessibili a tutti e si inserirà in un ventaglio di attività aperte al territorio. Promuoverà la diffusione dell’e-literacy, contribuendo a ridurre il “digital divide” tra generazioni e gruppi sociali. Il sistema di gestione permetterà di usufruire di libri digitali da remoto e con il supporto di APP, e in generale di accedere ai servizi con una card o con credenziali di accesso. Insomma, belle prospettive.

5. CHE PESO HA LA SCELTA DEL NOSTRO INDIRIZZO DI STUDI PER UN FUTURO LAVORATIVO NEGLI ANNI DELLE CONTINUE EVOLUZIONI DIGITALI E INFORMATICHE?
- Finalmente si ribadisce da più parti, a partire dal Ministero dell’Istruzione, la considerazione che l’educazione finanziaria è fondamentale per le giovani generazioni: la conoscenza dei principi dell’economia e la formazione di una coscienza giuridica consentono agli studenti di assumere un ruolo attivo nella società, relazionarsi correttamente con i propri simili, comprendere ed affrontare le problematiche legate alla vita pratica, al lavoro, alla gestione del proprio denaro ed orientarsi con maggiore consapevolezza nelle scelte future. Il nostro istituto, inoltre, è dotato di tecnologie utilizzate in maniera “trasversale” alle discipline e pertanto non ci spaventano le evoluzioni digitali. Ai buoni lettori della realtà (basta leggere i dati sulla notevole richiesta lavorativa nel settore) non può sfuggire che l’indirizzo tecnico-economico è “passaporto per il futuro”.

6. HA MAI PENSATO AD UN MOTTO PER PROMUOVERE LA SCELTA DEL NOSTRO ISTITUTO?
- Un paio di anni fa, gli studenti del gruppo “Accoglienza” crearono un logo con un motto che parafrasava una citazione di Malcom X e nel quale si leggeva “ITE Gallo: passaporto per il futuro”. Credo che oggi sia più attuale che mai.

7. UN MESETTO FA SI È VERIFICATA LA SPARATORIA A PARETE CHE HA COLPITO UNO STUDENTE DI QUESTO ISTITUTO.COME HA REAGITO A LIVELLO PERSONALE A QUESTO EPISODIO DI VIOLENZA? E QUALE PENSA SIA IL RUOLO DELLA SCUOLA PER LA PREVENZIONE DI TALI FENOMENI?
- Reazione personale: incredula disperazione. Per fortuna, dopo settimane di coma, Luigi migliora.
La scuola ha un ruolo basilare nella prevenzione non solo di questo tipo di violenza ma di tutte le “violenze”: è fondamentale promuovere, in ragazzi e ragazze, lo sviluppo di competenze relazionali e la mediazione non violenta dei conflitti. È sempre “l’alfabeto al posto di un fucile”.

8. COSA NE PENSA DEL GIORNALINO SCOLASTICO "IL GALLO STRILLONE"?
- Ho voluto fortemente potenziare l’attività della “redazione” e il Collegio dei Docenti ha supportato all’unanimità la proposta: grazie all’esperienza e alla competenza del prof. Salvatore Giordano, credo che il Giornalino stia andando “alla grande”. Ho molte aspettative, ragazzi!

9. LEI GODE DI UN GRANDE RICONOSCIMENTO PER IL SUO IMPEGNO DEDICATO NEL NOSTRO ISTITUTO. VORREI CONCLUDERE CON UNA DOMANDA UN PO' PERSONALE:QUAL È IL RUOLO DELLA SCUOLA NELLA SUA VITA?
- Qualunque cosa possa dire a riguardo potrebbe sembrare retorica. Rispondo con il titolo del nostro progetto Scuola Viva “Life is like a school”.

A cura di GENNARO DELL'AVERSANA

visite articolo: 1.595

 

<<< torna indietro