ALBOSCUOLE   ASSOCIAZIONE NAZIONALE DI GIORNALISMO SCOLASTICO
TARGA D'ARGENTO DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA

C E R B E R I   V O X 

CERBERI VOX - il giornale web della scuola Enrico Fermi di Canosa di Puglia (BT) (BA) diretto da Giulia Giorgio
Liceo Scientifico - Dirigente scolastico: Nunzia Silvestri - www.alboscuole.it/174562 - lettori 144.727

Premi Nazionali: 2011 2012 2013 2014
prima pagina archivio articoli redazione
27 gennaio 2018   
Il Bari vuole la A
di Nunzio lenoci

Il Bari galvanizzato dai risultati soddisfacenti del girone d’andata,hanno dimostrato di essere molto attivi sul mercato e lotteranno fino all’ultimo per ottenere l’agognata serie A che manca ormai da 7 anni. Quello era il Bari di Barreto,Donati e Bonucci ma oggi a non farli rimpiangere ci sono rispettivamente Galano,Tello e Gyomber. La prima trattativa ufficiale è stato l’acquisto di Marios Oikonomou dalla Spal che darà esperienza a un reparto difensivo già di ottimo livello. Un po’ a sorpresa ai primi del mese viene ceduto Dennis Tonucci direzione Pino Zaccheria di Foggia che si era dimostrato particolarmente legato alla maglia. A sostituirlo ...

17 febbraio 2018   
L’ amore non è violenza,l’ amore non è possesso!
di Giovanni Nero

Nella mentalità degli antichi greci la donna non era considerata adatta alla vita politica e sociale,ma veniva ritenuta per natura consacrata alla vita domestica.Persino Aristotele,fondatore del pensiero occidentale,riteneva che la donna fosse una creatura passiva, perchè riveste un ruolo passivo nella riproduzione,come semplice incubatrice del seme maschile(Aristotele,Sulla Generazione degli animali,libro II).Nel corso dei secoli la donna acquisì più diritti,ma era ritenuta priva di ragione,e quindi poco affidabile.Ancora oggi anche in Italia come in molte società comtemporanee,c’è una cultura maschilista,una forma di “violenza simbolica”,ovvero una forma di potere che impone alle donne di adeguarsi ai modelli proposti dagli uomini.La violenza,in questo caso alle donne,non è sempre fisica,ma può essere anche sessuale o psicologica ,attraverso una semplice minaccia o con un semplice insulto.La violenza più diffusa è quella “domestica”,esercita,cioè,in un ambito famigliare,nascosta tra le mura di casa.Da qui si arriva al “femminicidio”,un ...


17 febbraio 2018   
Le donne che nascondono il dolore
di Mariachiara Di Nunno

Ormai la violenza sulle donne è diventata negli ultimi anni un pericolo . Essa viene mostrata come un rapporto basato sulla prevaricazione. Tra i tanti filosofi, anche Aristotele riteneva che la donna fossa una creatura passiva e venivano ritenute prive di razionalità. Tra i rapporti di coppie si crea il pensiero del dominio e infatti i dominanti portano a svalutare la donna. In aggiunta il sociologo Pierre Bourdieu descrive ciò come una violenza simbolica che impone alle donne di sottomettersi ai modelli di pensiero degli uomini.Un informazione importante è il Sistema dei Moso. I Moso sono una minoranza matriarcale che vivono nello Yunnan (provincia sud-occidentale della Cina). Gli abitanti di questa minoranza si amano ma non si sposano. Essi non contemplano il matrimonio e espressioni come : amore e famiglia; tra loro il femminicidio non esiste, ciò che a noi negli ultimi anni si è sviluppato molto. Il femminicidio è un neologismo creato negli anni novanta dalla criminologa Diana Russel.Infine questa violenza viene intesa come un atto ...


13 febbraio 2018   
Amore non è sinonimo di prevalenza
di Giuseppe Rubino

Una lotta che va avanti da molto tempo e che continua ad esserci, la violenza sulle donne, ma continuano ad aumentare gli episodi in tutto il mondo. Le civiltà dell'Europa Occidentale adattano ancora una cultura fondata sul patriarcato, in cui le donne non hanno alcun diritto. Fin dall'antichità la donna era considerata una creatura passiva, una semplice incubatrice del seme dell'uomo, citato anche nell'opera di Aristotele, Sulla generazione degli animali e, anche nella Bibbia, la figura di Eva viene sostituita da quella di Lilit, donna che si ribellava agli uomini. In Italia le donne sono libere e godono degli stessi diritti dell'uomo, ma nonostante questo, è ancora evidente la differenza tra i due sessi. Infatti il rapporto tra l'uomo e la donna è ancora basato su una logica di dominio come dimostrato nel romanzo di Bourdieu, Il dominio maschile, in cui si parla di violenza simbolica. Quest'ultima non è l'unica forma di violenza, infatti si può passare da una violenza domestica al temuto femminicidio. Con femminicidio si intendono tutti ...

17 febbraio 2018   
Uomo e Donna: c'è parità tra i due sessi?
di IVAN DI BIASE

Dagli ultimi sondaggi e da ciò che ascoltiamo e vediamo, dai notiziari e non solo, non è difficile rispondere a tale quesito. In realtà tutti i giorni assistiamo a incresciose immagini televisive che narrano ciò che sistematicamente accade: violenze, stupri e addirittura scabrosi omicidi, dove si omette il cadavere e chi perde il controllo della situazione decide di togliersi la vita o inscena situazioni dove si sente estraneo ai fatti. Solo dopo svariate indagini, viene a galla la verità di cosa realmente è accaduto. Basti pensare a casi ecclatanti che hanno suscitato vergogna, indignazione e dolore all'opinione pubblica. Esempi ce ne sono tanti come Elena Ceste, ove il marito la dava per scomparsa, Melania Rea che ha smesso di fare la mamma di una bimba di solo due anni per la malvagità di un marito bugiardo che ha inscenato una gita, pur di creare le condizioni perfette per attuare ciò su cui aveva pensato, solo perchè parallelamente aveva un' altra storia. Come questi, ce ne sono tantissimi ...

17 febbraio 2018   
amore non è violenza
di Mariachiara Di Stasi

Sono tante le donne che vengono picchiate e maltrattate , pestate a sangue e addirittura uccise dai loro partener a causa di un rifiuto , o per pura gelosia. Secondo uno studio sono oltre 1740 le donne che in dieci anni sono state uccise dai loro uomini che dicevano di amarle. Questo tipo di crimine che però viene commesso sulle donne prende il nome di femminicidio. Non sempre però con l'espressione 'violenza sulle donne' si intende un danno a livello fisico bensì anche uno a livello psicologico che può incidere sulla vita della persona che ha subito questo tipo di violenze. Ovviamente anche se in modo limitato , il fenomeno dell'emarginazione o meglio l'idea che l'uomo fosse migliore della donna si aveva fin dai tempi della creazione infatti secondo alcune teorie non è stata Eva la prima donna creata sulla faccia della Terra bensì Lilit che secondo ordine di Adamo di sarebbe dovuta coricare per terra ma lei non volendone sapere si era lamenta con Dio bestemmiando il suo nome e diventando ...

17 febbraio 2018   
EMERGENZA VIOLENZA!
di Iolanda barbarossa

Il rapporto uomo-donna è diventato negli ultimi anni un’emergenza. Al giorno d’oggi, dovunque si sente parlare di donne che vengono maltrattate dai propri mariti anche per futili motivi, infatti vi sono vari tipi di violenza. Un esempio di queste è la violenza simbolica, la quale si riferisce ad una forma di potere imposta dagli uomini sulle donne dove esse devono adeguarsi all’uomo. La violenza più diffusa è la violenza domestica, cioè una violenza esercitata in ambito familiare e proprio per questo è anche la più pericolosa, infatti da questi prototipi di violenza nasce il femminicidio. Il femminicidio, è una nuova parola, usata appunto per indicare tutte le forme di violenza sulle donne, fisiche o psicologiche che siano. Un crimine tanto grave si può tradurre in un reato. Fino al 1981 ...


13 febbraio 2018   
MUSICA E FIORI
di biagio maria boccaccio

Da sempre la Liguria è meta di turisti amanti del mare. Ebbene anch’io se fossi un amante del mare (cosa che non sono, essendo devoto alla montagna) trascorrerei volentieri una settimana su una costa frastagliata della meravigliosa Costa Azzurra. Questo mare, tipicamente limpido e trasparente, attira ...


15 febbraio 2018   
MENO GIUSTIFICAZIONI,PIÙ AMORE
di Giuliana Ricco

La violenza sulle donne è uno dei tanti temi di attualità di cui sentiamo spesso parlare,forse perché dopo tanto tempo non è stata ancora raggiunta la parità tra i sessi. Infatti è stato lungo il percorso dell’emancipazione femminile: sin dalla preistoria le donne erano considerate troppo debole per svolgere lo stesso ruolo degli uomini. Più tardi vi fu la nascita di alcune società matriarcali, come studiato da Marija Gimbutas: erano le società più tranquille,non fabbricavano armi e la metallurgia servì loro per costruire tombe e santuari. Ovviamente questo è stato solo un breve periodo prima che gli uomini potessero tornare a prendere il comando. Così la storia della donna che cerca di emanciparsi va avanti fino all’ottocento con le suffragette che alla fine riuscirono ad ottenere il diritto ...

16 febbraio 2018   
Le donne che sembrano libere
di Roberto Labianca

Si parla tanto di evoluzione culturale della società occidentale e di parità di diritti tra i sessi ma la realtà è che oggi la violenza sulle donne è uno dei problemi più gravi della società. Pensare che in una casa come tutte le altre una moglie venga maltrattata da suo marito dinnanzi allo sguardo dei propri figli, o che un uomo violenti la sua ex ...

27 gennaio 2018   
LA VALLE DEL DRAGO
di biagio maria boccaccio

Così è chiamata una Valle pugliese, a soli 12 chilometri da Fasano, città famosissima per lo Zoo Safari. Però ora non voglio parlare di un semplice Zoo, ma parlerò di un turismo molto più raffinato e colto. “Nel mezzo del cammin di nostra vita, mi ritrovai per una selva oscura, che la diritta via era smarrita…” scriveva Dante ben 800 anni fa, come se si fosse ispirato alla così detta Valle del Drago! ...

27 gennaio 2018   
Gefangenennummer 144016 -Medaglia d'Onore IMI
di giuseppe di nunno

Gefangenennummer 144016 Memoria di prigionia - Stammlager XVII A Gefangenennummer 144016, era il numero (nummer) di matricola del prigioniero (gefangenen) di guerra Lomuscio Giuseppe, classe 1920, di Canosa catturato, disarmato e deportato come avvenne per 600.000 Soldati dell’Esercito Italiano, ...