ALBOSCUOLE   ASSOCIAZIONE NAZIONALE DI GIORNALISMO SCOLASTICO
TARGA D'ARGENTO DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA
- il giornale web della scuola Istituto Comprensivo di Montecorvino Pugliano (SA) diretto da Maria Rosaria Mirra
Scuola Secondaria I° - Dirigente scolastico: Flavia Petti - www.alboscuole.it/173821 - lettori 13.330

Premi Nazionali: 2009 2010
prima pagina archivio articoli redazione
13 giugno 2017   
“CHIUNQUE SALVA UNA VITA SALVA UN MONDO INTERO” - INTERVISTA AD OSKAR SCHINDLER
di Sica R., Basso A., Verderame S.

Buongiorno a tutti! Oggi ho la possibilità di intervistare il benefattore Oskar Schindler.Sono onorato e molto emozionato. Sono lieto di partecipare a quest’intervista. Innanzitutto vorrei chiederle cosa l’ha spinta ad elaborare la famosa lista? Nonostante io sia nato in Cecoslovacchia e quando questa fu annessa alla Germania diventai un tedesco nazista, provavo forte compassione per quei poveri ebrei costretti a lavorare duramente giorno e notte, divisi dalle proprie famiglie e uccisi dai nazisti solo per divertimento .Per me la lista era vita, era un bene assoluto e tutto intorno c’era l’abisso,un mare pieno di ingiustizie e di discriminazioni. Quale era, dunque, il suo scopo principale, Sig.Schindler? Inizialmente, ho agito ...


20 novembre 2016   
ADDIO CASA
di Gerardo Toriello e Giuseppe Delli Bovi

Immaginando di essere uno degli abitanti dei paesi distrutti dal terremoto, piangiamo con loro per la triste situazione: "Quella mattina era tutto calmo. Non c'era nessuno in strada, si sentiva solo il rumore del vento che entrava nella macchina, poi tutto giaceva. Quel piccolo paesino, dove prima c'era gioia e divertimento, aveva cambiato volto, un volto più cupo e grigio. Là, dove sono nato e cresciuto, adesso rimangono solo macerie. In macchina si sentiva un'aria negativa in tutti noi, soprattutto in mia madre che posò sul braccio la fronte, come per dormire e pianse segretamente. Mio padre ancora non credeva a quello che era successo, invece io guardavo i monti all'orizzonte aspettando che il sole calasse e pensavo a tutti i miei ...


23 maggio 2017   
LA FORZA DELL'ALLEANZA
di Pierpaolo Guerriero

Durante la stagione calda, il giaguaro pensò di aggredire il piccolo opossum. Si nascose nella tana dell’animaletto e disse -proverò ad aggredirlo direttamente nella sua tana dove lui pensa di essere al sicuro – L’opossum, dopo essere andato al fiume ad abbeverarsi , tornò per riposarsi Anche lui stava pensando al giaguaro e gli sembrò strana la sua assenza -Sarà morto ? – pensò tra sé e sé . Giunto nei pressi della tana, scorse la porta Socchiusa e avvertì il pericolo. Spiò dalla finestrella che dava sulla camera da letto e vide la coda del giaguaro sbucare da sotto il letto Allora scappò e chiese aiuto agli altri animali -Abbiamo l’ occasione di scacciare il giaguaro , dobbiamo allearci e combattere insieme perché solo l’unione ...


27 aprile 2016   
IO, SUPEREOE PER UN GIORNO!
di Sara

Fin da piccola non sono mai stata una bambina normale, avevo un carattere molto particolare, ero testarda e cocciuta e facendo sempre le cose di testa mia e, di conseguenza, facevo spesso arrabbiare i miei genitori. Mi ricordo di una volta in particolare in cui feci arrabbiare moltissimo mia mamma ma ...


24 marzo 2016   
Paolo e Francesca
di Adele e Giovanni

Paolo e Francesca, quando avevano sette anni, andavano a scuola insieme. I due appartenevano a famiglie benestanti. Paolo aveva un fratello di nome Giangiotto che era zoppo a causa di un incidente con un carro che lo aveva travolto mentre lui giocava a pallone davanti casa. … Era il momento della ricreazione ...

22 maggio 2017   
La città di cioccolata
di Prima D

Con l’ascensore di cristallo Charlie volava, su e giù per la città andava, tanti dolci colorati ammirava, e con lo sguardo li divorava. C’era una dolce fabbrica di caramelle, candide e splendenti come stelle; sui fiumi di cioccolato nuotavi con le ciambelle che erano gialle, buone e belle. Tanti ...


20 novembre 2016   
IL TERREMOTO DI AMATRICE
di Marco Di Martino , Gianni Guerriero e Desirèe Anna Arpino

Abbiamo cercato di immaginare come hanno vissuto il terremoto due ragazzi... Il terremoto di Amatrice, la cui notizia è stata diffusa in tutta Europa ed ha costretto, dopo vari controlli da parte dei volontari della protezione ambientale e civile, i cittadini lì residenti ad abbandonare il luogo ormai ...


13 giugno 2017   
NASCONDINO IN RIMA
di Marlene Telese

Quando il sole sbadiglia e sta per tramontare I fanciulli escono dalle loro case, si sparpagliano per il paesino e giocano a nascondino. Gridano a squarciagola in dolce competizione Si scambiano sorrisi in continuazione Ma ecco che la conta finisce Un solo fanciullo si gira a cercare Il piazzale torna calmo … Il silenzio è nell’aria. Passo passo si avvicina alla torre E la quiete continua a regnare. All’improvviso esce un fanciullo, Spezza il silenzio e tocca pietra Felicemente ci riesce e si salva. Anche nel cielo, tra le stelle, C’è quella che ama giocare con la luna. Tra le nuvole gioca a capolino, e ogni tanto fa capolino.


22 maggio 2017   
POESIE INCATENATE
di Maria Rosaria Mirra

Gli studenti hanno composto un testo “poetico” che racconta la trama di un film, di un libro, di una canzone a loro scelta rispettando la catena di parole: la prima parola del verso inizia con le ultime due lettere dell’ultima parola del verso precedente. Grecia e Troia si scontraroNO NOn per colpa di Achille,ma di AgamennoNE NE' battaglia fu così cruenta,aspra e violenTA TAnti morirono,per colpa di Elena,l'amaTA, TAnti eroi valorosi caddero:come Ettore ed AchilLE, LE loro speranze e i loro sogni si spenseRO, ROmpendo per sempre le loro giovani viTE. Federica Tromba (I G) Una grande lotta ci fu tra Achille ed EttorRE, REsa dei conti per gli atti commesSI, SIcuro era Achille nell'ucciderlo, LOde voleva per il suo amato cugiNO, NOtevole ...


13 giugno 2017   
"STREGAGHIACCIA"
di Marika

L’estate passa in fretta, noi ci divertiamo giocando a “stregaghiaccia”: ora ti spiego cos’è! E’ un gioco molto semplice, uno deve ghiacciare gli altri devon scappare per non farsi acchiappare. Se vieni ghiacciato Hai perso, ma tranquillo, qualcuno ti scongela e tu ritorni a giocare.

22 maggio 2017   
IL MURO
di Vincenzo e Raffaele

Dopo la costruzione di tantissimi muri, come il Muro di Berlino,il Vallo di Adriano, le Peace Lines o la Muraglia Cinese, di recente anche la Gran Bretagna ha dato il via libera alla costruzione di un muro anti-immigrati nella città francese di Calais. Dopo soli tre mesi di lavoro,il muro è stato completato: ...


22 maggio 2017   
ESTATE
di Federica Scartaghiande

Una casa al mare pochi pensieri su cui meditare Castelli di sabbia da finire, sentir da lontano i bambini gioire. In alto un sole splendente si riflette su un mare lucente. Seduto sereno sul telo a guardare il limpido cielo. Un po' di ombra sotto una palma e sul lettino un po' di calma. Quieto, tranquillo e banale, questo è il mio posto ideale.


22 maggio 2017   
TUTTO TRANQUILLO
di Marlene Telese

Fauna si muove lieta nei campi, flora accoglie i raggi del sole, tutto sembra tranquillo. Ad un tratto il cielo si chiude, le gocce di pioggia cadono, il vento si desta e frusta i cespugli. Sono molti i minuti che passano, ma dopo l'eruzione del cielo, tutto torna tranquillo. Tutto ritorna come prima, anche se il praticello sfinito, somiglia al broncio di un bambino. Ma ecco che il sorriso ritorna sull'immenso volto del cielo, il sole spia il prato incantato e dalla sua alta torre ammira la natura che sembra un fiore appena sbocciato!


06 febbraio 2017   
MARMEETING
di Alfonso Roma

Domenica 4 settembre, in costiera, si è svolto il “Marmeeting”: una traversata dal ristorante “ Alfonso a mare” al noto fiordo di Furore. Sono partito alle sei e mezza per poi tornare a casa per le 14:00. Abbiamo viaggiato in macchina. In totale eravamo un centinaio di atleti, otto della mia società. Eravamo solo otto poiché solo gli atleti assoluti potevano partecipare all’evento. Arrivati a Furore, ci siamo subito precipitati verso il mare: i borsoni e il resto li dovevamo lasciare in macchina. Sulle pietre facevano male i piedi e l’aria era fresca. Dopo oltre una mezzoretta è iniziata la traversata… Siamo partiti. Nuotavo lungo la scogliera e, più andavo avanti, più l’ acqua era buia e inquietante, ma vedevo pesci di ogni colore ed ...


13 giugno 2017   
L'AMICO RITROVATO
di Rossella Formisano

“L’amico ritrovato” di Fred Uhlman è stato il primo libro letto, tra i tre assegnati per quest’estate. Ne sono rimasta molto colpita, in esso l’autore descrive i fatti in modo semplice, ma dettagliato, consentendo al lettore di visualizzare quello che viene raccontato. Una storia ricca di quotidianità e di emozioni. Già dal primo rigo, che è stato rigorosamente evidenziato dalla sottoscritta, ho capito che questo romanzo sarebbe diventato una grande fonte d’ispirazione per me. Anch’io amo scrivere, ed è da libri come questi che riesco a trovare la voglia e la gioia per farlo. Quando leggo un libro, cerco di immedesimarmi il più possibile nei panni del protagonista. Stavolta però non è stato affatto facile: Hans è molto diverso da me, e ...