STATUTO ASSOCIAZIONE CULTURALE "ALBOSCUOLE"

Sede: 01100 Viterbo via Tuscanese, 12 - Codice Fiscale 90071740568

Costituita l'anno duemilaquattro, il giorno 9 del mese di luglio

 

DELL'ASSOCIAZIONE

Art. 1

Tra i predetti è costituita nello spirito della Costituzione Repubblicana ed in base agli artt. 36 e seguenti del Codice civile un'Associazione senza scopo di lucro operante nel settore dei beni ambientali e culturali denominata ALBOSCUOLE.

Art. 2

L'Associazione ha sede in Viterbo (VT), Via Tuscanese, 12 ed ha durata fino al. 2028. Essa potrà essere prorogata o anticipatamente sciolta con delibera dell'assemblea degli associati a norma dell'art. 14 del presente atto costitutivo.

Art. 3

L'Associazione Culturale ALBOSCUOLE, è un centro permanente di vita associativa a carattere volontario, democratico ed unitario, non persegue finalità di lucro ed è libera ed indipendente da ogni partito politico. L'associazione può aderire ad associazioni e federazioni di associazioni a carattere nazionale ed internazionale aventi oggetto sociale simile o attinente al proprio.

Art. 4

L'Associazione ALBOSCUOLE ha per oggetto e quindi persegue i seguenti scopi:

progettare, organizzare e realizzare attività per la ricerca, tutela, valorizzazione e promozione del giornalismo nelle scuole italiane. Ciò viene realizzato con l'esercizio e lo sviluppo delle attività connesse al perseguimento delle finalità sociali, in proprio e/o in collaborazione e collegamento con organismi privati e/o enti e strutture pubbliche.

A tal fine l'associazione può progettare, organizzare, esercitare e promuovere:

  1. Attività culturali (convegni, seminari, dibattiti, attività di comunicazione interna ed esterna,studi, ricerche, ecc.);
  2. Attività formative ed educative (mostre a tema, permanenti o temporanee, allestimento museale, iniziative didattiche per le scuole e gli istituti pubblici o parificati, o per gli atenei mediante conferenze, lezioni, seminari, in aula o con visite sul territorio, conferenze per associazioni e gruppi culturali, ecc.);
  3. Attività e pubblicazione di giornali d'istituto;
  4. Attività di organizzazione del premio GIORNALISTA PER 1 GIORNO a livello regionale e nazionale.

L' associazione può promuovere o partecipare alla costituzione di altri enti aventi per oggetto gli scopi e le attività sopra indicate.

Per l'espletamento della sua attività l''associazione, oltre alle proprie risorse potrà usufruire di contributi e finanziamenti erogai dagli enti pubblici tra cui l'Unione Europea, lo Stato Italiano, le Regioni, le Province, i Comuni, i Consorzi inter comunali, le Comunità montane ed altri enti.

Nell'ambito, nello spirito e con le finalità indicate nell'oggetto sociale l'Associazione potrà compiere tutte le operazioni commerciali, bancarie, finanziarie, mobiliari ed immobiliari considerate utili o necessarie al raggiungimento dello stesso oggetto sociale.

DEGLI ASSOCIATI

Art. 5

Gli associati si distinguono in fondatori, ordinari, sostenitori, onorari.

Sono soci Fondatori gli associati che hanno costituito l'Associazione.

Sono soci Ordinari gli associati che, per motivi di prestigio personale e/o per le attività prestate nell'associazione, vengono così designati dal Consiglio di Amministrazione.

Sono soci Onorari persone fisiche, giuridiche o enti i quali si siano distinti per le attività intraprese nei settori aventi attinenza all'oggetto sociale dell'associazione.

Sono soci sostenitori tutti gli associati: non hanno diritto di voto ma per decisioni e deliberazioni in merito a questioni di particolare importanza, su richiesta del Consiglio di Amministrazione, vengono chiamati ad esprimere il proprio parere ed il proprio voto sulla questione in esame.

Possono essere associati le persone fisiche, quelle giuridiche e gli enti.

Per essere ammessi all'Associazione è necessario presentarne la richiesta al Consiglio di Amministrazione osservando le seguenti indicazioni:

  1. Indicare nome e cognome, luogo e data di nascita, professione e residenza;
  2. Dichiarare di attenersi al presente atto di costituzione ed alle deliberazioni degli organi sociali.

La presentazioni della domanda di ammissione dà diritto immediato di ricevere la tessera sociale. Il Consiglio di Amministrazione dovrà ratificare l'ammissione entro sessanta giorni:la decisione dell'organo che eventualmente respinge la domanda è inappellabile.

Le dimissioni dell'associato vanno presentate per iscritto, anche via telematica, al Consiglio d'Amministrazione.

Gli associati hanno diritto a frequentare i locali dell'Associazione negli orari in cui essi sono aperti e di partecipare a tutte le iniziative indette dall'Associazione stessa.

Art. 6

Gli associati sostenitori sono tenuti al pagamento della tessera sociale e ad osservare il presente atto costitutivo, gli eventuali regolamenti interni e le deliberazioni prese dagli organi sociali.

Art. 7

Gli associati vengono espulsi o radiati dal sodalizio per i seguenti motivi.

  1. quando non ottemperino alle disposizioni del presente atto costitutivo, ai regolamenti interni e alle deliberazioni prese dagli organi sociali;
  2. quando si rendano morosi nel pagamento della tessera sociale e delle quote sociali senza giustificato motivo;
  3. quando tengano in privato o in pubblico una condotta esecrabile e riprovevole.

Le espulsioni e le radiazioni saranno decise dal Consiglio di Amministrazione a maggioranza assoluta dei suoi membri.

Art. 8

Il patrimonio sociale è indivisibile ed è costituito:

  1. dalle quote degli associati fondatori, ordinari e sostenitori;
  2. dalle quote sociali legittimamente acquisite;
  3. da contributi, erogazioni e lasciti diversi.

Art. 9

Il bilancio comprende l'esercizio sociale dal 1 gennaio al 31 dicembre di ogni anno e deve essere presentato all'Assemblea entro il 30 giugno dell'anno successivo.

Art. 10

Le assemblee degli associati possono essere ordinarie e straordinarie. Sono convocate con annuncio scritto affisso presso la sede sociale almeno 10 giorni prima della convocazione.

Art. 11

L'assemblea ordinaria viene convocata nel periodo cha va dal 1 gennaio al 30 giugno.

Essa :

  • approva il bilancio
  • procede alla nomina delle cariche sociali
  • approva gli stanziamenti per le iniziative
  • delibera sulle questioni attinenti la gestione sociale

Art. 12

L'assemblea straordinaria è convocata:

  • tutte la volte che l'esecutivo lo ritenga necessario
  • quando ne faccia richiesta motivata almeno un quarto degli associati

L'assemblea dovrà aver luogo entro tre settimane dalla data in cui viene richiesta

Art. 13

In prima convocazione le assemblee, ordinarie o straordinarie, sono regolarmente costituite quando venga raggiunta la metà più uno dei soci.

In seconda convocazione sono regolarmente costituite qualunque sia il numero degli intervenuti e delibera validamente a maggioranza assoluta dei voti degli associati presenti su tutte le questioni poste all'ordine del giorno.

Art. 14

Per deliberare sulle modifiche da apportare alle norme statutarie del presente atto costitutivo o al regolamento sullo scioglimento o sulla liquidazione, tali deliberazioni per essere valide dovranno riportare il voto favorevole della maggioranza degli associati in prima convocazione, in seconda con la maggioranza degli associati presenti.

Art. 15

Ciascun associato con diritto di voto ha diritto di intervenire nell'assemblea e dispone di un solo voto; qualora un associato non possa intervenire personalmente all'assemblea può farsi presentare da un altro associato anche mediante delega scritta: essa dovrà essere fatta menzione nel processo verbale e dovrà essere conservata dall'associazione. Ogni associato non può rappresentare più di tre associati.

Art. 16

L'assemblea designa tra gli associati chi deve presiederla. L'assemblea nomina un segretario per la redazione del verbale, qualora occorrano, due scrutatori.

 

DEGLI ORGANI SOCIALI

 

Art. 17

L'associazione è amministrata dal Consiglio di Amministrazione.

Esso è composto da tre a cinque membri eletti dall'assemblea tra gli associati. I membri sono dispensati dal dare cauzione, durano in carica tre anni e sono rieleggibili.

Il Consiglio elegge tra i suoi membri il Presidente ed il Vice presidente.

A comporre il Consiglio di Amministrazione, formato da tre membri, vengono dai comparenti nominati i signori

Ettore Cristiani - Carmen Landolfi - Massimo Bertuccini

i quali presenti dichiarano di accettare la carica loro conferita e contestualmente all'unanimità eleggono Presidente del consiglio di Amministrazione il Signor Ettore Cristiani e vice presidente la Signora Carmen Landolfi, i quali dichiarano di accettare.

Il Consiglio di Amministrazione è investito dei più ampi poteri per la gestione sociale e potrà quindi compiere tutti gli atti e le operazioni dell'ordinaria e straordinaria amministrazione, fatta soltanto eccezione di quelli riservati all'assemblea degli associati. Il Consiglio di Amministrazione delibera a maggioranza assoluta dei voti dei presenti: a parità di voti nelle votazioni, prevale il voto del Presidente.

Art. 18

Il Presidente ha la rappresentanza e la firma sociale. In caso di assenza o impedimento del Presidente tutte le di lui mansioni spettano al Vice presidente.

Art. 19

In caso di scioglimento dell'associazione l'assemblea delibera, con la maggioranza prevista dal precedente articolo 13 dell'atto costitutivo, sulla destinazione del patrimonio residuo, dedotte le passività, per uno o più scopi stabiliti dal presente atto costitutivo.

Art. 20

Per quanto non previsto dal presente atto costitutivo si fa espresso riferimento alle norme di legge vigenti in materia.